Silvia Fenoglio Counselor

“Noi siamo il nostro corpo
e più siamo in contatto con il corpo,
più siamo in contatto con noi stessi”.
Alexander Lowen

Cos'è la Bioenergetica

La “pratica bioenergetica antistress” è una modalità esperienziale di tipo somato-relazionale che prevede di svolgere un lavoro con il corpo attraverso una serie di esercizi ideati e codificati dallo psicoterapeuta statunitense Alexander Lowen per favorire il miglioramento della qualità di vita personale, atrraverso un sostegno attivo e un accompagnamento al percorso individuale di crescita cambiamento degli schemi abituali.

A chi si rivolge

Tutti possono prendere parte ad una classe di esercizi antistress, segnalando eventuali condizioni fisiche che richiedano una particolare cautela. La pratica bioenergetica può essere utile ed efficace in casi di: 

  • mancanza/carenza di movimento fisico
  • rigidità e tensioni croniche
  • astenia e mancanza di vitalità
  • stati ansiosi ricorrenti
  • somatizzazioni fisiche
  • emozioni dolorose
  • condizioni stressanti ricorrenti e cronicizzate
  • sensazione di essere“bloccati” nel percorso di vita personale

Come si svolge

La sessione dura un’ora. Viene svolta in gruppo e facilitata dall’insegnante di pratica bioenergetica.

Non richiede particolari attrezzature/abbigliamento: si lavora a piedi nudi o con le calze antiscivolo, con abiti comodi e morbidi, e per il rilassamento finale il centro ha in dotazione materassini e cuscini; occorre avere una copertina/telo personale per il momento del rilassamento. 

Attraverso gli esercizi bioenergetici la persona viene incoraggiata ad un maggiore auto-ascolto di sé e il corpo viene stimolato a riprendere la sua vitalità originaria, e a sciogliere le tensioni cronicizzate in quella che Lowen ha definito armatura caratteriale.

Non si tratta di esercizi fisici perfomanti di tipo “palestra”, ma di una serie di movimenti e azioni corporee mirate allo scioglimento delle tensioni presenti nel corpo, svolte in maniera graduale e attenta e in condizione di autoregolazione personale, non prestazionale.

Durante gli esercizi possono emergere sensazioni ed emozioni che possono trovare ascolto e accoglimento durante il momento di restituzione finale dell’esperienza, ma non prevedono un’analisi individuale.

I vissuti sperimentati durante la classe di esercizi potrebbero trovare un successivo spazio di esplorazione ed elaborazione in un percorso parallelo di counseling individuale (facoltativo e indipendente dalla classe di esercizi).

I benefici della pratica

Alcuni possibili benefici possono manifestarsi come: 

  • un maggior contatto con il corpo e la sua intelligenza
  • una maggiore consapevolezza del corpo
  • un aumento della vitalità e della sensazione di piacere
  • il ripristino della respirazione consapevole
  • un maggior contatto consapevole con le proprie sensazioni ed emozioni
  • una possibile diminuzione degli stati ansiosi
  • un atteggiamento creativo verso i problemi
  • un aumentato rispetto per se stessi e per i ritmi naturali dell’organismo
  • una nuova spinta verso l’autorealizzazione
  • un maggior potenziale creativo.

Conduzione

Silvia Fenoglio è una Professional Counselor ad indirizzo Psicosintetico e ha completato il percorso di studi presso l’Istituto IPSO di Milano (Istituto di psicologia somato-relazionale) per diventare insegnante di pratica bioenergetica. 

Dove e Quando

Martedì

19.30 – 21
presso 
DURGA in via Pinelli 23 – Torino 
 
La prima sessione di prova é gratuita, la prenotazione necessaria. 
Per riservare il tuo posto o avere ulteriori informazioni:

Telefono

338 5232605

Whatsapp